About

Per l’anagrafe sono Simone Allegro, nato a Padova nel dicembre del 1980, ma da quando ho intrapreso questo percorso artistico ho usato il mio soprannome.

“Taci Strega!” con queste parole, alcuni anni fa, una cara amica replicava scherzosamente sui social ad una delle mie solite risposte irriverenti. L’ho trovato un appellativo giusto con cui identificarmi, perché descrive la mia personalità e rispecchia alcuni lati del mio carattere. L’unione con l’infinito del verbo essere in inglese “be”, mi è sembrato perfetto per descrivere la continua ricerca e le costanti scoperte che attraverso questa passione vivo ogni giorno. Proprio per questo mi considero un autore più che un fotografo, perché le mie immagini nascono dalla personale interpretazione del soggetto e da quello che riesce a trasmettermi in quel momento.

L’emozione delle prime fotografie risale alla mia mia infanzia; ero poco più di un bambino quando ho scattato le prime istantanee con una Polaroid regalatami ad un compleanno (che conservo tutt’ora gelosamente) che mi ha accompagnato per diversi anni, ma solo successivamente è iniziata una lunga fase di sperimentazione come paesaggista durante le passeggiate sui sentieri dei Colli Euganei.

Alle sfumature e ai colori del giorno e del tramonto sui colli, ho ben presto accostato le luci e le ombre della notte in città, in cui ho imparato a cogliere con l’obiettivo i dettagli nascosti dall’oscurità, a giocare con la luce artificiale e dominarla.

Ma non c’è solo il paesaggio nella mia fotografia: mi ritrovavo spesso anche ad osservare le persone da lontano e ad inserirle a loro insaputa nei miei scatti. Mi hanno sempre attratto i gesti, gli sguardi ed ogni espressione del viso che cambia con la luce e con le situazioni creando così storie sempre diverse in ogni foto che con la reflex ho iniziato a collezionare.

I primi riscontri e le prime gratificazioni mi hanno fatto capire che era questa la strada che volevo percorrere, così ho iniziato a studiare. Ero impaziente di conoscere tutte le tecniche ed approfondire il lavoro dei più esperti del settore. Ho dovuto però fare i conti, nel vero senso della parola, con i soldi necessari per frequentare i corsi ed acquistare le attrezzature e soprattutto con il tempo che purtroppo non è mai abbastanza.

Così ai corsi in aula ho affiancato i corsi on line che mi permettevano di utilizzare le ore della notte per approfondire, leggere e studiare anche le innumerevoli riviste di settore. Tra lo studio di tecniche, luci, obiettivi, filtri e post produzione ricordo di aver dormito veramente poco in quegli anni!

L’incontro più importante è avvenuto nel 2014 durante il workshop con il fotografo di moda padovano Alberto Buzzanca. Grazie a lui ho imparato ad avere un workflow. Da quel momento tutto il lavoro fatto, ha iniziato ad avere un senso. Sono riuscito a mettere in ordine le conoscenze che avevo acquisito, a capire meglio quali tecniche utilizzare in base alla situazione e come lavorare per ottenere il miglior risultato anche nel paesaggio e nello still life.

Da lì in poi la fotografia è diventata una parte importantissima della mia vita.

- SEZIONE IN AGGIORNAMENTO -

Play With Kenny
C/O Pour Moi Bottega Ottica, via Daniele Manin 26 a Padova
Dal 03/11/2017 al 14/01/2018

In occasione dell’evento Novembre Patavino, rassegna che si svolge a Padova per la promozione della musica e della cultura attraverso i negozi del centro storico, ho presentato il progetto "Play With Kenny", nato dall’ incontro con Valerio Lana.
Da una sua brillante iniziativa ha avuto origine una fantastica sinergia che ha portato alla mia seconda mostra fotografica.
Il progetto non è solo una mostra fotografica, è un concerto di idee, creatività, arte e professionalità, sviluppate insieme alla personalità unica ed originale della cantante CLI Chiara Beltrame e al piccolo Giacomo, sullo sfondo delle opere del writer padovano Kennyrandom. Le immagini della mostra Play With Kenny sono state selezionate anche per la realizzazione del Calendario 2018 che, anche in questo caso, ha avuto una causa nobile, dato che il ricavato è stato interamente devoluto all’associazione L’Isola che c’è – Hospice Pediatrico di Padova.

“Al Chiaro di Padova”
C/O Osteria Fradei Kempes, Riviera Tito Livio 15 a Padova
Dal 27/05/17 al 26/01/2018

Nel 2017 sono tornato alla mia prima grande passione: il paesaggio. Il mio desiderio di proseguire l’esperienza come paesaggista si è concretizzo con la realizzazione della mia prima mostra fotografica “Al Chiaro di Padova”. Ho voluto ritrarre la mia amata città vista attraverso i miei occhi con le sole luci della notte. La mostra presenta 14 scatti inediti degli angoli più ricercati e suggestivi, in una città quasi sempre deserta, dove solo gli elementi urbani hanno risalto attraverso i riflessi, i contrasti e i bagliori del paesaggio notturno.

Calendario Femminilità 2017
A.P.E. Onlus - Associazione Progetto Endometriosi

Nel 2016, sempre al fianco di A.P.E. Onlus, ho lavorato al mio primo progetto importante. La realizzazione di un calendario con alcune delle donne dell’associazione che hanno mostrato con il sorriso la loro dimensione più intima a favore dell’associazione di cui fanno parte. Ho seguito tutto il progetto in prima persona, dalla definizione delle giornate per gli scatti fotografici, che sono stati effettuati in diverse regioni del nord Italia, all’organizzazione di tutte le fasi richieste come la post produzione, l’impaginazione, la grafica e la relazione con il fornitore che ha realizzato le stampe. È stata un’esperienza emozionante e al tempo stesso grandiosa.

Dicembre 2014

Pubblicazione di una foto di paesaggio del Lago di Toblino su Digital Photographer.

Paesaggi & Architettura

La mia esperienza nel paesaggio si fonde nella fotografia di architettura, dove la storicità e la magnificenza delle strutture ama essere catturata nel suo contesto per raccontarsi al meglio.
La conoscenza acquisita negli anni mi permette di fornire inoltre elementi di arredo fotografico con immagini realizzate su commissione o da catalogo, per ogni esigenza di dimensione e materiale, privato ed aziendale.

Food Photography & Restaurants

La mia proposta fotografica è rivolta a ristoranti, Enoteche ed esperti del settore Ho.Re.Ca. che intendono promuovere la propria attività.
Nei miei scatti grande risalto è dato al locale, con una costante attenzione ai dettagli interni, agli arredi e alla mise en place.
Studiamo insieme immagini per comunicare tramite Facebook e Instagram, ma anche per la realizzazione di brochure, menù, sito web e flyers dedicati.

Ritratti & Book

I miei ritratti, sono sempre fedeli al mio modo di interpretare le persone e le situazioni in cui sono chiamato. Le mie fotografie non prevedono pose standard o “scatti di rito”.
Nei servizi privati individuali, di coppia o di famiglia, mi piace lasciare spazio alla spontaneità e alla complicità che si crea tra me e le persone che ho davanti all'obbiettivo.
Negli eventi, feste private, mi piace confondermi tra i presenti e, quasi senza essere visto, catturare i momenti più emozionanti e significativi.